venerdì 17 giugno 2011

Questione di...RAM

Perchè... i miei POST, io, li scrivo nella mia TESTA! Pagine e pagine fitte di parole e riflessioni.
Ho scritto millemila post dentro di me, passeggiando, guidando, parlando al telefono, cucinando, acquistando pasticcini, studiando, lavorando, facendo gli allenamenti o dondolando sull'altalena... come oggi.

Attivo la modalità MULTITASK: parlo, PENSO, incontro occhi, MI DIFENDO, accarezzo anime, spezzo catene, PENSO, mi annoio, rido, ascolto, piango, PENSO, sogno, mi sfogo, mi offendo, mi arrabbio, PENSO, mi commuovo, vivo, tremo, PENSO... e intanto, silenziosamente, nella mia testina di siluro SCRIVO...

Sono superbi i miei scarabocchi mentali... pensieri fluidi, facili, fluenti, lineari, compiuti, ma... SISTEMATICAMENTE destinati ad essere dimenticati!
Li elaboro nella RAM del mio cervello.
Per cercare di "salvarne" il più possibile, tengo una moleskine in borsa, ma spesso non faccio in tempo a tirarla fuori per fissare nero su bianco quell'ispirazione di un attimo... perchè si sa, NESSUNA donna riesce a trovare qualcosa nella propria borsa in meno di dodici minuti. È una legge universale. Dodici minuti sono un'eternità, così PUFF... Addio, quasi nulla sopravvive ai quei dodici, maledetti, minuti. ;)

Potrei pensare ad una espansione della RAM... almeno un Giga... meglio due.
Ma forse... sarebbe comunque inutile: la memoria RAM è per sua natura volatile. Allo spegnimento del PC perde TUTTI i dati memorizzati fino a quel momento. Il mio PC biologico si spegne SPESSO, continuamente si RIAVVIA.
No! non ce l'ho impostato il salvataggio automatico dei file!!!! Ed è per questo che la maggior parte dei post che vedono la luce sono solo riflessioni estemporanee, quel poco che rimane quando ho dimenticato o PEGGIO filtrato tutto il resto... questo Post no! non è filtrato (si vede!) ... è FRULLATO!?

Dovrei essere più spontanea, lo so, Dovrei.
Dovrei... adoro il condizionale....il tempo della probabilità, della possibilità... dei SOGNI ma anche dell'incertezza... dell'insicurezza, dell'indecisione. Certo è che il condizionale apre confini ....Non sarebbe male talvolta varcarli...
"Ad un certo punto DEVI prendere una decisione.
I confini NON tengono fuori gli altri, servono SOLO a soffocarti.
La vita è un problema e noi siamo fatti così.
Quindi, puoi sprecare la tua vita a tracciare confini, oppure puoi decidere di viverli superandoli.
Ma ci sono dei confini che è decisamente troppo pericoloso varcare.
Però una cosa la so: se sei pronto a correre il rischio, la vita dall'altra parte è spettacolare."
e per la serie "poche idee molto confuse" abbiamo appena trasmesso una bella serie NON filtrata  di farfugliamenti senza senso:  "Safari, dentro la mia testa, ci sono più bestie che nella foresta".

Buona vita a tutti.

24° Perlina


Safari - Jovanotti

lunedì 6 giugno 2011

Rimorsi o rimpianti?

Màrquez. Un breve ma intenso passaggio: “C’era una stella sola e limpida nel cielo colore di rose, un battello lanciò un addio sconsolato e sentii in gola il nodo gordiano di tutti gli amori che avrebbero potuto essere e non erano stati.”

La domanda. Spontanea, scontata, marzullesca: “ È meglio vivere di Rimorsi o di Rimpianti?"

La risposta. La prima, quella SAGGIA: né l’uno né l’altro, perché QUANDO si prendono decisioni SEMPRE consapevolmente, QUANDO si è sempre sicuri di ciò che si fa o non si fa, quando si fanno scelte per il nostro bene MA senza fare del male agli altri, quando si fa SEMPRE la cosa giusta, non si presenteranno MAI né rimorsi né rimpianti, e poi... POI c’era la marmotta che confezionava la cioccolata!

Che bello… tutti “incontaminati”.. Mai un colpo di testa, mai una decisione presa sull'ondata dell’emotività.. Mai una volta travolti dall’impulsività.. Mai una scelta influenzata dalla testardaggine.. Dall’orgoglio.. Dalla Fragilità.. Dalla paura…Mai un “salto fuori dal cerchio” alla Jack Frusciante…

Bello, si!… MA IO NON CI CREDO. Come non credo a quelli che se potessero tornare indietro nella vita rifarebbero TUTTO, nel bene e nel male.

OK.. Allora via con la seconda risposta: Quella “EGOISTICA” (eddai.. nel senso più innocuo del termine!) “È meglio vivere di RIMORSI!” In fondo è da quando avevo 12 anni che sento ripetere frasi come “devi volerti più bene!” “È meglio provare e vivere col rimorso, che non provare e vivere col rimpianto"... chi è che non ha mai scritto sul diario di scuola, A LETTERE CUBITALI "Non pentirti mai di una cosa, se mentre la facevi eri felice" senza nemmeno capirne del tutto il significato...

Forse neanche adesso mi è totalmente chiaro… mi puzza un po’ di paraculite! A me “meglio un rimorso che un rimpianto” sembra tanto una scappatoia per giustificare a noi stessi qualche scelta che sappiamo già non essere proprio correttissima… come le chiamavano al catechismo? Ah, le “Cattive Azioni” (da leggere con lo stesso tono con cui La Zingara pronunciava: “LA LUNA NEEERA!”

Quindi. Davvero è meglio un rimorso che un rimpianto? Non lo so. Dipende! (Ultimamente rispondo ad ogni domanda con “Dipende”! E-NON-VA-BENE!

Quello che voglio dire è che non sempre è possibile condividere appieno questa filosofia di vita perché spesso semplificandola ai minimi termini si traduce in "Rimorso vuol dire aver sacrificato un altro, Rimpianto aver sacrificato sé stessi. Quindi se sacrifico glia altri per il mio bene, è cosa buona e giusta!"

Per mille balene, che senso avrebbe fare o NON fare una scelta privilegiando il benessere degli altri a scapito del nostro se poi il frutto di tale scelta o non scelta sarebbe una vita di rimpianti? Tutto questo, non rappresenterebbe una imperdonabile quanto intollerabile mancanza di rispetto nei confronti di noi stessi, e poi.. POI c’era la marmotta che confezionava la cioccolata!

Si dovrebbe ricordare che tutto questo ho senso solo quando si rispetta la libertà degli individui che ti stanno accanto.
Allora arriva la risposta numero 3. Quella ALTRUISTICA. Meglio vivere di rimpianti. Unica vera regola: l’onestà verso me stessa e la lealtà verso chi mi sta accanto. E poi se ci saranno scelte da fare metterò SEMPRE davanti gli altri, perchè questo non si fa, perchè questo non si dice, e perchè questo non si pensa … e poi, POI c’era la marmotta che confezionava la cioccolata!


No, davvero, non so rispondere cosa sia meglio.
So solo che ho fatto tante c@**@te nella vita. Le ho fatte e mi logorano l'anima, anche se magari proprio grazie a queste “scelte” (chiamiamole così… in fondo non sono altro che scelte…) ho conosciuto persone fantastiche.
Ho promesso a me stessa che non ne farò MAI più. O meglio, ho promesso che le mie scelte non faranno mai più del male a nessuno. Ma..non ci riesco sempre a mantenerla sta benedetta promessa. Ma la vita è così.

Rimorso e Rimpianto sono facce della stessa medaglia.  È la vita che ci insegna se poi alla fine sia meglio un rimorso o un rimpianto; è lei a darci le occasioni uniche, meravigliose e a volte anche rischiose; a volte mi convincerò o mi farò convincere a prenderle al volo.. altre volte invece ci rinuncerò.

MA... nell’eterno conflitto tra “pulsioni” ed “ideali”, COMUNQUE la pensiate, e QUALSIASI scelta facciate o non facciate, RICORDATE: ci sarà sempre una marmotta a confezionare la cioccolata! ;)

Buona vita a tutti.


23° Perlina


mercoledì 1 giugno 2011

Impatto... zero!

Ehi TU!
Tu che stai leggendo! Si, dico proprio a TE!
Lo sai che la tua visita al mio Blog ha appena prodotto 0,02 gr di anidride carbonica?
Ebbene si!  La tranquilla, pacifica ed inoffensiva attività di  Blogger è anch'essa causa di INQUINAMENTO!

Il Dr. Alexander Wissner-Gross, attivista ambientale e fisico di Harvard ha infatti dimostrato che un sito web produce una media di circa 0,02 g di CO2 per ogni visita, il che si traduce in circa 3,6 kg di CO2 l'anno!

Tranquillo!! Perchè "il MIO blog é CO2 Neutral"!!


CHE SIGNIFICA?
Essere Carbon Neutral è il sogno dell’ecologia e significa eliminare l’anidride carbonica che si produce.
A tale scopo ho scelto di aderire all'iniziativa promossa da Doveconviene.it  che in partnership con la iniziativa noprofit tedesca iplantatree.org  si pone l’ambizioso obiettivo di ridurre le emissioni di anidride carbonica minimizzando  l'impatto ambientale dei nostri blog.

COME?
Piantando alberi nel mondo!
Per OGNI Blog o Sito web che aderisce all'iniziativa, Doveconviene.it pianterà un albero!!!
La Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC) calcola che un albero assorba ogni anno in media circa 10 kg di CO2.
Considerando prudentemente 5 kg l’anno per ogni albero... un albero neutralizzerebbe le emissioni di CO2 del mio blog, per 50 anni! NON MALE!


DOVE?
Al momento, il progetto di riforestazione attivo al quale si riferisce questa iniziativa, è dislocato a Göritz, in Germania. Per maggiori dettagli sul progetto, la scelta delle piante e l’ecosistema in cui si inserisce,visitate questo sito.

CHI E' DOVECONVIENE.IT?
Doveconviene.it trasforma i volantini di carta in volantini digitali, cioè raccoglie i volantini della maggior parte delle catene commerciali, in modo che gli utenti possano sfogliare i volantini e confrontare le offerte in un unico luogo prima di fare acquisti.
I volantini digitali, oltre a consentire di risparmiare tempo e denaro facendo acquisti, sono anche un’alternativa ecologica, pulita e trasparente di informazione verso i consumatori rispetto al volantinaggio cartaceo, che è una delle maggiori fonti di spreco di carta (ogni anno 500.000 tonnellate di carta vengono impiegate per stamparli, pari a 3 milioni di alberi).

Partecipare all'iniziativa è molto semplice, leggi QUI!

Il MIO Blog, per i prossimi 50 anni avrà la coscienza PULITA... :) e il TUO? 



22° Perlina

Albero - Timoria
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...