Pages

giovedì 19 gennaio 2012

Volli sempre volli fortissimamente volli

Per Konrad Lorenz è come una grande forza all'interno dell'organismo che deve incanalarsi da qualche parte.
Per Agatha Christie è una cosa meravigliosa. NON può essere spiegato, né dev'essere ignorato.
Nello Zingarelli viene freddamente definito come una REAZIONE che non necessita di ragionamento, quindi non influenzabile dall'ambiente o bagaglio comportamentale, trasmissibile geneticamente o ereditaria...

È l'ISTINTO, parola abusatissima e dai significati contrastanti. Possibile che la lingua Italiana sia così intenzionalmente AMBIGUA???
Istinto inteso come Intuito... Istinto inteso come comportamento spontaneo e naturale tout court, Istinto inteso come pulsione. Niente di nuovo, è la quotidiana babele...

Ad evitare stravolgenti equivoci mi riferirò, in questo contesto all'istinto nella sua accezione più ristretta, più brutale del termine e soprattutto eviterò ed eviterei di ritirare fuori il SOLITO dualismo con la sua altrettanto SOLITA ed eterna nemesi: LA RAGIONE.
Sono 3000 anni che l'uomo si chiede come risolvere il conflitto tra ragione e istinto come se si trattasse del confine tra il bene e il male, e poi, sinceramente mi sto sempre di più convincendo che in realtà l'acerrimo nemico dell'istinto non sia tanto la ragione... quanto il PREGIUDIZIO. Ma questa è un'altra storia.

L'istinto. Quella forza irresistibile che arriva senza bussare ti stravolge e ti intrappola. Come un fiume in piena racchiuso nell’inconscio, che ci chiede attenzione e rispetto, che cerca spazio e sfogo nel cosciente. Una bella gatta da pelare!
Se, consapevolmente o meno, gli sbarriamo la via d’uscita, questo fiume emergerà comunque? troverà uno sfogo? oppure NO?

Se l'istinto è davvero un AUTOMATISMO (?!), come tale dovrebbe essere involontario (?!), non consapevole (?!), in questo caso l'uomo si dovrebbe sottrarre a questo automatismo per entrare nel regno della libertà oppure è vero il contrario? Ma davvero ci si può sottrarre ad esso? Per quanto tempo?
L'istinto è una FORZA, innata e presente in noi da sempre? Dove risiede? Si acquisisce col patrimonio genetico.. come una sorte di dote cromosomica? Dove cappero STA??? Si può ESTIRPARE???

Perché in una persona che ha TUTTO, scatta l’istinto primordiale, la bramosia CIECA del possesso, che cancella e DISTRUGGE in un solo istante la propria dignità???
Cosa cappero accade nella testa di certe persone in certi momenti?
Io... non capisco.

Come ho scritto ieri su fb: "vogliono vogliono... NON sanno quello che vogliono, MA lo vogliono FURIOSAMENTE... NON sanno cosa vogliono, MA sanno SEMPRE come ottenerlo... NON sanno cosa vogliono e allora arraffano tutto, ingoiano tutto, ammucchiano, sottraggono, e .... perdono."
È  l'istinto che chiama.....

mhmhmhmh!!! Forse NON ho digerito la cena.
Á bientôt amici.




Bruce Springsteen - Point Blank


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...