lunedì 30 agosto 2010

Anche i "RICCI" piangono

"Stasera, ripensandoci, con il cuore e lo stomaco in subbuglio, mi dico che forse in fondo la vita è così: molta disperazione, ma anche qualche istante di bellezza dove il tempo non è più lo stesso. È come se le note musicali creassero una specie di parentesi temporale, una sospensione, un altrove in questo luogo, un sempre nel mai.
Si, è proprio cosí, un sempre nel mai. Perché d’ora in poi, per te, andró alla ricerca del sempre nel mai.
La bellezza, qui, in questo mondo."

E con queste ultime parole anche “L'eleganza del riccio” se ne va…

Sull’autostrada A1 di ritorno da Genova, termino FINALMENTE questo…. NOIOSO, LENTO, PESANTE e spesso SACCENTE romanzo:  "il caso letterario" degli ultimi anni con le sue 70 milioni di copie vendute in tutto il mondo (mumble.. mumble.. 70.000.000 moltiplicato per 18 euro a copia, fa… € 1.260.000.000!!!… e Brava la Barbery!!)

Come direbbe il mio amico RODOLFO, questo libro "mi ha proprio toccato nell’intimo" (non è un complimento ihihih!)

Sò di essere una voce fuori dal coro e sicuramente è un mio problema…lo ammetto.. vuoi per il mio NON amore per i cugini d’oltralpe (fatta eccezione per Parigi, il Piccolo Principe, e Toulouse Lautrec), vuoi per la mia cultura filosofica scolastica e quindi limitata, vuoi per quello che ti pare, MA, sinceramente, questo libro non mi sento proprio di consigliarlo!

Ho letto una recensione, diceva: “[...] ho adorato l'insistenza con cui l'autrice si accalora sulla causa linguistica insistendo sull'importanza di esprimersi correttamente e sulla bellezza intrinseca che un linguaggio forbito può avere[...]”

FORBITO?? Ma per favore! se per forbito intendiamo “ricercato e pretenzioso fino all'ossessione” allora sono d’accordo anche io, l’autrice sfoggia inutilmente tutta la sua cultura e sembra compiacersene ad ogni pagina: dalle regole del rugby al sublime kantiano passando per Marx e Proust e Tolstoj!

Tre pagine per descrivere una natura morta olandese per la quale “darebbe tutto il darebbe tutto il '400 italiano”.. EH? ma stiamo un po’ CALMINI!!! Don't Expand Yourself (Nun t'allargà!)

Una disquisizione per parlare di un gatto: [...] un solitario e infinito monologo della coscienza con sé stessa, un autismo duro e puro che nessun vero gatto andrà mai a importunare [...]. sinceramente è troppo anche per la mia tardiva crisi adolescenziale di ritorno… ;)

Muriel Barbery insegna filosofia (e si vede), è una persona di grande cultura (e si vede) ma il libro sembra un manuale di filosofia per Dummies! (... esi vede!) da leggere col dizionario in mano.. ma.. ripeto! sarà sicuramente un mio limite!
Le due protagoniste sono uguali, pensano e parlano nella stessa identica maniera: una portinaia intellettuale con il bagaglio culturale di Umberto Eco che tiene nascosto dietro due ciabatte strascicate, e una dodicenne superintelligente, annoiata, SNOB, irritante e terribilmente presuntuosa... parla come una filosofa fallita di mezza età, che prospetta di suicidarsi fin dalla prima pagina mentre, con supremo rammarico del lettore, purtroppo non lo farà mai (ma vai a giocare con la Barbie!!)

Emozionante come un prosciutto, nelle ultime pagine diventa similtelenovela argentina (Anche i Ricci piangono).
Senza anticiparvi nulla… ma il finale inaspettato e stonato mi ha SPIAZZATA e anche MEZZA STRANITA..a parte il fatto che io piango sui titoli di coda di Notting hill e mi emoziono se mi si slacciano le scarpe.. però …proprio sembra buttato li.. posticcio!

Ma allora.. perché questo libro mi ha cercato??? perché mi ha trovato?? perché l’ho iniziato.. messo da parte.. ripreso.. rimesso da parte… ripreso.. rimesso da parte e letto fino alla fine???

Forse perché grazie a l’eleganza del riccio ho ripreso a leggermi “Anna Karenina”?

Forse per questa frase? “Madame Michel ha l’eleganza del riccio: fuori è protetta da aculei, una vera e propria fortezza, ma ho il sospetto che dentro sia semplice e raffinata come i ricci, animaletti fintamente indolenti, risolutamente solitari e terribilmente eleganti.”

O forse per quest’altra: “Possiamo essere amici... E anche tutto quello che vogliamo”.

...nel frattempo che ci penso, vado a togliere la polvere da Tolstoj… Ciao!

2 commenti :

  1. ....ecco la penso esattamente così anch'io:.... Emozionante come un prosciutto, nelle ultime pagine diventa similtelenovela argentina (Anche i Ricci piangono)...
    Brava LT. LALA

    RispondiElimina
  2. Chi mi conosce sa che ho un rapporto particolare con i libri...

    I libri (TUTTI) meritano rispetto, prima di tutto perchè sono scritti da persone, poi perchè esiste un legame magico ed invisibile che li guida verso i lettori, verso chi ha bisogno di loro...

    Quindi, se questo libro mi ha cercata, è perchè sicuramente avevo bisogno di lui... perchè doveva lasciarmi dentro qualcosa e cambiarmi un poco l'anima...

    Per ora mi ha lasciato solo un pò indispettita... ma datemi tempo! l'ho finito solo domenica sera!! ahahah!!

    Ok! devo ammettere di essere stata SUPER CRITICA e questo non mi ha permesso di apprezzare le belle parole.. le belle frasi... perchè ce ne sono!! eccome!! ne ho sottolineate a decine!!

    Non ho saputo apprezzarle perchè pronunciate da persone piene di uno snobismo e di un senso di superiorità fuori dal comune.. ed è quello che ODIO di più nelle persone... Non mi piacciono le persone con la puzza sotto il naso e che se la tirano troppo!

    La ragazzina è convinta di saperne sempre più di chi ha davanti, ha deciso di suicidarsi perchè troppo superiore in un modo di persone mediocri... La portinaia guarda dall’alto in basso chiunque non abbia letto o studiato e non abbia la sua cultura.

    Sono personaggi chiusi, che non accettano l’idea che tutti hanno qualcosa da insegnarci.. da tutti possiamo imparare qualcosa...

    Oh.. Oh..
    che cosa ho detto?? "da tutti possimo imparare qualcosa"...

    ecco! Perfetto! da tutti! anche dagli Snob e da quelli con la puzza sotto il naso, allora!

    Ti sei risposta da sola.. Tony.
    Stavi per fare lo stesso errore delle due protagoniste...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...