Pages

giovedì 2 dicembre 2010

Felice di... NON piacerti!

Sei miliardi di persone al mondo. Sei miliardi di anime. Sei miliardi di caratteri.
Belli, brutti, antipatici, simpatici, odiosi, amabili, insopportabili, adorabili. MA tutti diversi!

Non si può piacere a tutti e non tutti ci possono piacere. In questo non c’è nulla di strano. Anche Zeus, che mandi la pioggia o la neghi, non a tutti piace!

Ma l’essere umano, così abile nell'arte di ingarbugliarsi la vita, ha ideato, come estrema forma di sadismo mentale, la ricerca del consenso sociale fino a diventare schiavo del “PIACERE A TUTTI e a tutti i COSTI”.
Piacere agli altri, essere accettati ed apprezzati (a meno di non essere sociopatici), è un bisogno vecchio quanto il mondo e pertanto può essere anche accettabile (nei limiti!), ma SE degenera in un compulsivo ed ossessivo bisogno di approvazione sempre, comunque e dovunque allora la situazione si complica un pochino…
Quando poi, non si riesce neanche a prendere in considerazione l’ipotesi di poter “NON PIACERE”, la conseguente ACCETTAZIONE di tale "stato di NON grazia", diventa intollerabile. Non esiste proprio!!

Se qualcuno non ti piace, hai qualche problema, sei TU quella sbagliata, non lui! (a volte può essere anche vero! ma non SEMPRE! ekkekka!)
Se fai notare a qualcuno, che alcuni suoi atteggiamenti sono eccessivi e ti danno fastidio, TU sei un’ingrata, falsa, cattiva, insensibile, presuntuosa e pure IPOCRITA!

Ci sono persone che ti chiedono di essere sincera e schietta, ma non ti spiegano che la SINCERITA' a cui loro aspirano è quella intercalata dai vari “bravo… brava… hai ragione tu… si, si sono d’accordo con te…tu si che conosci la vita… hai fatto benissimo a fare così… ” 
Carini e coccolosi finché gli dici quello che vogliono sentirsi dire. Quando non lo fai più, scatta la RAPPRESAGLIA!

Si può essere sinceri e schietti in un miliardo di modi diversi. Io lo sono nel modo più sbagliato: sono “diplomatica”. Troppo DIPLOMATICA. Con la conseguenza che vengo molto spesso FRAINTESA.
Purtroppo fa parte del mio carattere, ho sempre il timore di offendere gli altri (anche involontariamente) e così preferisco “indorare la pillola” anche quando sarebbe più opportuno ed efficace piazzare qualche “VAFFA” cristallino. Tatto, insicurezza, sensibilità, rispetto, vigliaccheria, educazione, chiamatela come vi pare. 
Ogni volta mi ripropongo di essere un po’ MENO “conciliante”. Eviterei di essere travisata, forse la mia autostima ne trarrebbe giovamento e sicuramente smetterei di sgranocchiare pastiglie di Maalox come se fossero m&m’s.

Io sono più che cosciente di NON piacere a tutti, (qualche volta non piaccio neanche a ME stessa, figuriamoci!), soprattutto a chi NON mi conosce. A volte me ne dispiace, altre NO, ma me ne faccio comunque una ragione!!
Sono timida, introversa, precisina, permalosa, silenziosa, riservata, suscettibile, selettiva ed impulsiva, ansiosa, ansiogena, parlo poco, do poca confidenza, NON sono frizzante, NON sono spumeggiante… meglio la compagnia di un deumidificatore!

Sbaglio, sbaglio di continuo, ma ho imparato a chiedere SCUSA e credo sia una delle cose migliori che mi abbia insegnato la vita. Mi piace essere apprezzata dalle persone che reputo importanti, da quelle che riescono ad andare oltre l’apparenza ed accettarmi per quello che sono. Ma non vado in giro a mendicare consensi e attenzioni.
L’amicizia, come l’amore è un DONO (dono!! ok?) prezioso, da costruire mattone dopo mattone, con errori e sbagli, con sorrisi e pacche sulla spalla, con parole e con silenzi, con “strapazzate” e “lavate di testa” quando servono ma MAI con ripicche e crociate.

Ammiro l’Amico che nel bene o nel male mi dice ciò che pensa di me, accetto le critiche costruttive di chi conosce la mia anima (anche se possono far male), ma NON tollero le sparate a zero di CHI non mi ha MAI guardata negli occhi.
Sono maturata e migliorata grazie al confronto e alle critiche costruttive di questi veri Amici. APPUNTO. Veri Amici. Non TUTTI. L’approvazione di tutto il mondo NON mi serve e francamente nemmeno mi interessa.


"Pentathlon - Francesco De Gregori"



2 commenti :

  1. Quanto hai ragione!!! e non lo scrivo per avere la tua approvazione. Pecora nera sono e pecora nera tengo a rimanere. Sono una persona più o meno sola proprio perchè ho scelto la qualità alla quantità. Pochi amici ma buoni. Penso sia l'unico modo per mantenere la stima di se stessi.

    RispondiElimina
  2. Eccezionale ...
    e non aggiungo altro

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...