lunedì 12 luglio 2010

L'ombra del vento

E' così difficile descrivere le emozioni che può trasmetterti un libro, soprattutto quando si vorrebbero trovare le parole giuste per descriverne l'anima...

Impossibile riuscire a sintetizzare in poche righe quello che l'autore è riuscito a comunicare in 400 pagine...

Leggete quanto scritto di seguito, elevatelo all'ennesima potenza e avrete solo una vaga di idea di quello che può essere "L'ombra del vento"...
"...Sa qual è il bello dei cuori infranti? [...] Che possono rompersi davvero soltanto una volta. Il resto sono graffi..."

"...Le coincidenze sono le cicatrici del destino. Le coincidenze non esistono..."

"...Nel momento in cui ti soffermi a pensare se ami o no una persona, hai già la risposta..."

"...Parlare è da stupidi, tacere è da codardi, ascoltare è da saggi..."


"...Se solo avessi riflettuto, avrei capito che quella dedizione assoluta era un'inesauribile fonte di pena; ma forse era proprio perché soffrivo tanto che la adoravo sempre di più, schiavo dell'eterna stupidaggine di stare dietro a chi ci fa del male..."

"...Sono poche le ragioni per dire la verità. Mentre quelle per mentire sono infinite..."

"...Solo allora – le dissi – avevo compreso che si trattava di una storia di solitudini e che proprio per questo vi avevo cercato rifugio, fino a confonderla con la mia vita. Che mi sentivo come chi fugge nelle pagine di un romanzo perché gli oggetti del suo amore sono soltanto ombre che vivono nell'anima di uno sconosciuto..."
 
"...Si stavano domandando se il loro destino era stato deciso dalle carte toccate loro in sorte o dal modo in cui le avevano giocate..."
 
"...E conserva i tuoi sogni" disse Miquel. "Non puoi sapere quando ne avrai bisogno"
Carlos Ruiz Zafón

0 Riflessioni: :

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...